Cinema Nuovo Splendor

Vai ai contenuti

Menu principale:

IN PROGRAMMAZIONE IN SALA:
Programmazione
 
PROGRAMMAZIONE RASSEGNE:
Calendario Eventi
LA DONNA DEI RECORD NELLO SPAZIO
DATA: 02/03/2016
ASTROSAMANTHA
La voce dell’attore Giancarlo Giannini accompagna lo spettatore negli ultimi tre anni della vita di Samantha Cristoforetti, la prima donna italiana nello spazio.
Astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) e pilota dell’Aeronautica Militare, tra le donne europee Samantha detiene il primato di giorni consecutivi di permanenza nello spazio (200) nell’ambito della seconda missione di piů lunga durata dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI).
L’avventura vissuta dalla protagonista e dal suo team č documentata nel dettaglio dal giornalista e autore di reportage Gianluca Cerasola.
La macchina da presa segue le diverse fasi di preparazione della missione, l’inedito momento del lancio, l’arrivo nello spazio e il ritorno a casa di Samantha, mostrando anche aneddoti e curiositŕ della vita nello spazio. AstroSamantha svela al grande pubblico una versione inedita della donna che, grazie alla sua impresa, č diventata un simbolo di coraggio e determinazione ed č stata insignita dell’onorificenza di Cavaliere di Gran Croce.






Con cinema digitale, o D-Cinema, ci si riferisce all’uso nel cinema della tecnologia elettronica digitale per la distribuzione e quindi la proiezione di contenuti (siano essi film e/o trasmissioni e eventi live). La pellicola è stata sostituita da file digitali immagazzinati in un server, un computer ad alte prestazioni e il proiettore sfrutta la tecnologia a microspecchi DMD.
Con il nostro nuovo proiettore digitale di ultima generazione  riusciamo a eliminare tutte quelle imperfezioni dell’immagine che per anni e anni hanno afflitto la proiezione cinematografica. I piccoli graffi, gli errori di stampa, le instabilità e l’opacità della pellicola erano sempre stati una costante della visione sul grande schermo. Ad oggi, con il nuovo  proiettore digitale, possiamo eliminare tutti questi problemi, dato che il supporto per le immagini non è più una striscia di poliestere, ma una serie di dati informatici, inalterabili nel tempo e ricostruiti con una tale fedeltà da garantirci di vedere sullo schermo esattamente quello che il regista e il direttore della fotografia volevano farci vedere.
Ovviamente anche l’audio beneficia di queste migliorie dato che le tracce digitali contengono fino a otto canali audio singoli e distinti che possono riprodurre una gamma dinamica ed un’estensione in frequenza impressionanti, ben superiori a quello che i CD ci hanno ormai abituato.

Con queste premesse potrete  godervi appieno lo spettacolo e le emozioni del Cinema, come non è mai stato possibile prima d’ora.

Se vuoi ricevere le nostre News inserisci il tuo indirizzo Email:



 
Torna ai contenuti | Torna al menu